Sugli scaffali sarà possibile trovare prodotti con due tipi di etichetta, quella DPD e CPL?

a cura del Dott. Giuseppe Marrone

I titolari di registrazione devono immettere sul mercato prodotti con etichetta CLP obbligatoriamente a partire dal 1° giugno 2015; gli agrofarmaci già immessi in commercio, con etichetta con la normativa precedente Dpd, Direttiva sui preparati pericolosi, potranno essere commercializzati dai rivenditori e utilizzati dagli agricoltori senza necessità di ri-etichettatura fino al 31 maggio 2017.

Il 31 maggio 2017 rappresenta il termine ultimo per lo smaltimento delle scorte al commercio e all’impiego degli agrofarmaci con etichetta Dpd. Le etichette Dpd e Clp saranno entrambe disponibili sulla banca dati del ministero della Salute fino alla data del 31 maggio 2017.

Condividi